Translate

giovedì 11 giugno 2009

ieri...

...sera collaudo di una nuova macchina per waffel.
eh già, non so se ve l'ho mai detto ma sono la collaudatrice ufficiale del produttore... ferratelle, dolcetti, wafer e waffel a gogò...
ho tutte le forme, anche quelle sperimentali...
questa però è speciale: il biscottone che esce è quasi di 4cm di spessore.
la ricetta che ho è antica e segreta... ma mi pare che vengano un po' gommosi. invece so che dovrebbero essere belli sofffffici. avrei bisogno di ricette belghe o austriache, nord europee insomma, nel medioevo erano proprio i mastri cialdai del nord europa che le trasportavano in giro per le piazze, nelle fiere. allora erano rigorosamente a mano, cottura su fuoco... oggi sono elettriche. ci sono anche a mano, cottura sul fornello, ma vuoi mettere la praticità???
slurp, gnam gnam, fatte fuori a colazione con marmellata e caffè... e latte per i miei piccoli, ovviamente.

9 commenti:

icedgurl ha detto...

hi! Just dropping by! have a nice day! :-)
http://gjramos.blogspot.com

Grazia ha detto...

Uh che roba strana! :)...deve essere buonissima...ho l'acquolina in bocca! :)
Buona Giornata!

Perline e bottoni ha detto...

che strano pensare che cose per noi quotidianissime siano ad altri sconosciute. Nella mia mente le neole o gli arrosticini pensavo fossero noti allover the world, e invece! Io ce l'ho la ricetta per le neole morbide. Se vuoi te la mando. Baci baci. Quando vuoi farti una giornatina di mare ti ospito sotto la mia palma, che ne dici?

barbara ha detto...

anch'io ce l'ho da qualche anno e ogni tanto mi cimento, ricetta facile ma ogni volta faccio un disastro perchè l'impasto mi cola ovunque:(( .buoni però ne vale la pena

connie ha detto...

io non li ho mai assaggiati anche se ne conosco l'esistenza....hanno la consistenza delle cialde o è diversa?devono essere buoni anche con il miele?grazie per questa estasiante visione...un bacio1

Camilla Fedrigotti Curti ha detto...

Ciao cara! sai che ho scoperto queste cialde quando sono stata in belgio e sono buonissime!!! A bologna non trovavo la macchina per le cialde e l'ho comprata su ebay. se avessi saputo che testavi queste macchine, ti avrei chiesto qualche consiglio! Un caro saluto, Camilla

penelope ha detto...

Qui a Pisa c'è un bar che fa queste cialde: un profumo inebriante per tutto il corso!ma davvero le testi? Per il mio sacchetto portaforbici: è foderato! e poichè la stoffa è un raso da tappezzeria piuttosto consistente sembra imbottito.

Anonimo ha detto...

L'aspetto di queste cialde sembra mooooolto invitante.....mi fanno una gola!!!!!....(mi capita di rado, ma in corso è vero c'è un profumo!!!) ciao cara, un abbraccio
Gabriella

Natalija ha detto...

Ciao Matilda,

La ragazza non ha ancora risposto. Forse puoi provare tu a mandarle una e-mail?