Translate

venerdì 16 novembre 2012

Cappuccetto Rosso...

... sono io.

In epoche remote e lontane in luoghi dell'infanzia ormai dimenticati, sono nascoste e annidate le fiabe che ho conosciuto e imparato da bambina.

Quelle che conoscevano i bambini e le bambine della mia generazione e la generazione prima del gigantesco GAP che ci ha separati da quella attuale in cui le fiabe sono state sostituite da innumerevoli cartoni digitali e giochi elettronici.

Resiste qualche fiaba di principesse perché la Disney ne ha fatto un mercato colossale e altre perché, sempre qualche regista (della nostra generazione o giù di lì) ne da una chiave di lettura un po' così e un po' cosà, filtrata dalle sue esperienze.
Non sono mai stata grande fruitrice di fiabe, appena raggiunta l'età della lettura ho salpato l'ancora per i luoghi sconosciuti dell'avventura e là una volta conosciuto Ismaele
 non puoi più fare a meno del nutrimento di immagini, parole avventure di viaggiatori, pirati ed esploratori.

Oggi prepotentemente le fiabe riappaiono nel mio universo.
 Grande colpa, o merito, l'incontro virtuale ma importante una persona che disegna le Vivì di Rosso Regale.
Quel rosa favoloso, quelle coroncine da reginetta, dolcetti e ceramiche hanno toccato una corda che non vibrava più da anni.

In questi due mesi o giù di lì, tanto è che dura questo rapporto, ho scoperto il perché di questa affinità. Le sue doll-fiabe hanno sempre un che di impertinente e burlesco rispetto a quella che è in realtà la semplice storia.

E allora ecco un'Alice all'ora del te molto rilassata.
una Biancaneve con mini a palloncino,
 e poi lei, Cappuccetto Rosso.

Bimba e lupo.
Una delle mie fiabe preferite.
La storia di una disubbidienza.
 L'amore ancestrale per la natura.
un viaggio poco compreso.
E la piccola Cappuccetto Vivì?
Prima bambina che incide sull'albero un cuore con WOLF AND ME 
e poi adulta e sognante con una mano ad accarezzare la stessa scritta 
e WOLF dov'è?
 perduto in un incanto del passato.
 E così, come in un viaggio a ritroso in me ho scoperto che anch'io quel WOLF non ce l'ho più.
E io lo rivoglio

 E allora, ecco, 
CAPPUCCETTO ROSSO 
SONO IO!


...Presto un'altra fiaba...

10 commenti:

Fatamadrina ha detto...

Ciao, che incanto di cappuccetto rosso ( bambole e creatrice)! Mi piacciono molto anche xchè anche io credo di esser diventata Rosso Regale victim...fanno cosine troppo belle...peccato i prezzi "carinissimi" anche loro!
Un bacio
Annalisa
incantodifata.blogspot.com

elena fiore ha detto...

Confesso di non conoscere (lo apprendo oggi da te) Rosso Regale, e non ho ben capito cosa faccia :-(. Spero di non venire punita per questo.
Però avrei tanto voluta vederti "scappucciata" con tanto di occhietti ad accompagnare quel bel sorriso!
La mia fiaba preferita, resta Pinocchio, ma la tua Cappuccetto è muy carina! Bonita serata, ciaooo.
e°*°
Ps: ora vado a combattere con il catchpa ;-)))) !!!

Perline e bottoni ha detto...

Non solo riappri dopo tanto tempo, ma mi scrivi un post lunghissimo e pieno di parole?! Mi starai divendando un transformer?! Molto meglio questa veste prolissa e più solare. Aspetto però però di vederti liberare dalle ansie e dalle scuse e dalle tue zavorre mentali. A Bologna ci potevi pure venire!

monnalisa style ha detto...

è bellissima,sopratutto il corpo ,con una vita sottile e meravigliosa..e anche il post è divino,condivido!!

nina ha detto...

le tue bambole sono bellissime, sei ispirata e solare... si vede! Adoro Cappuccetto...

Grazia ha detto...

Deliziosa!!!!
Sono curiosa...vado a vedere Rosso Regale....
A presto
Grazia ;)

Anna Drai ha detto...

non passavo qui da un po', il tempo corre come non mai. ma dovevo fermarmi ad ammirare il tuo cappuccetto! bellissimo!
Buonissime Feste!

Grazia ha detto...

Buone feste anche a te e un augurio davvero col cuore per il nuovo anno!
Un bacio
Grazia ;)

piccies decor ha detto...

Mati cara... auguri

RoseMarie ha detto...

Hola , que preciosas muñecas 'bamboles', te felicito , grandes creaciones!!! saludos , ROse Marie