Translate

martedì 5 febbraio 2008

ferratelle, neole, cialde, brigidini o....

non so come le chiamate voi ma queste cialde sono buonissime.
era un po' che non le facevo e stasera, con un po' di tempo a disposizione e il mio super assistente ho dato il via a una produzione deliziosa.
però ho messo poco zucchero e non sono proprio croccantissime, mah, riproveremo.
il ferro è sottile e con un disegno che non esiste più, ma domani penso che proverò a fare i cuoricini, un po' più spessi e quindi più soffici, ci andrebbe il burro, ma penso di mettere lo yogurt di capra così le può mangiare anche il mio Pippolino.
ops... ecco la ricetta base per quelle sottili
Ingredienti:
6 uova, 12 cucchiai di zucchero, 12 cucchiai di olio di oliva, buccia grattugiata di limone, farina q.b., gocce di cioccolato.
Preparazione:
Battere le uova con lo zucchero; aggiungere l’olio, amalgamare bene e aggiungere la buccia di limone grattugiata, le gocce di cioccolato e, lentamente, la farina fino ad ottenere un impasto piuttosto denso.Ungere leggermente le piastre della biscottiera e farla scaldare. Quando è ben calda, versare con un cucchiaio o un mestolino l’impasto al centro della piastra inferiore e richiudere usando i manici di legno.
A cottura avvenuta staccare la ferratella aiutandosi con una spatola e porla su un piatto.
(se volete l'attrezzo per farle, lo trovate qui, in varie misure e modelli:

2 commenti:

Giuliana ha detto...

In Abruzzo paese d'origine dei miei, si chiamano ferratelle. Visto che ogni estate non ci facciamo mai mancare qualche giorno in terra abruzzese, la capatina ad Aquila è obbligatoria, dove acquistiamo sistematicamente delle meravigliose ferratelle, sottili e croccanti...
Farle non è affatto semplice, un plauso alla bravura!!

matilda ha detto...

allora è vero che gli abruzzesi sono il condimento della Terra...
la mia città è pescara.
comunque non è vero che sono difficili da fare, forse perchè usi un ferro a mano? da scaldare sul fornello?
la ricetta base è molto semplice e con il ferro elettrico non sporchi niente, solo una scodella e un cucchiaio, non serve neanche la bilancia...